Applicazioni Tipo

A) TETTO TIPO A DUE FALDE O COPERTURA PIANA

Linea standard

Dall’uscita sulla copertura si accede alla Linea Vita (LV) in classe C con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2.
I vertici della copertura sono raggiungibili utilizzando gli appositi punti di Deviazione Caduta (DC) in Classe A1. Distanza massima tra i pali di ancoraggio della Linea Vita (LV): 15 metri.

TETTO TIPO A DUE FALDE O COPERTURA PIANA

B) TETTO TIPO A DUE FALDE O COPERTURA PIANA

Linea con blocchi di interdizione

Soluzione alternativa alla ipotesi A), da adottarsi solo nel caso in cui non sia possibile fissare i pali di ancoraggio della Linea Vita (LV) in posizioni interne e si debba necessariamente ancorarli agli estremi. In tal caso alcune porzioni di Linea Vita (LV) sono interdette dall’utilizzo con il Blocco Linea (BL).
Dall’uscita sulla copertura si accede alla Linea Vita (LV) in classe C con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2. I vertici della copertura sono raggiungibili utilizzando gli appositi punti di Deviazione Caduta (DC) in Classe A1.
Distanza massima tra i pali di ancoraggio della Linea Vita (LV): 15 metri.

TETTO TIPO A DUE FALDE O COPERTURA PIANA

C) TETTO TIPO A TRE FALDEA

Linea standard

Dall’abbaino si accede alla Linea Vita (LV) in classe C con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2. I vertici delle falde sono raggiungibili utilizzando gli appositi punti di Deviazione Caduta (DC) in Classe A1.
Distanza massima tra i pali di ancoraggio della Linea Vita (LV): 15 metri.

TETTO TIPO A TRE FALDEA

D) TETTO TIPO A TRE FALDE

Linea con blocchi di interdizione

Soluzione alternativa alla ipotesi C), da adottarsi solo nel caso in cui non sia possibile fissare i pali di ancoraggio della Linea Vita (LV) in posizioni interne alla linea di colmo e si debba necessariamente ancorarli agli estremi. In tal caso alcune porzioni di Linea Vita (LV) sono interdette dall’utilizzo con il Blocco Linea (BL).
Dall’abbaino si accede alla Linea Vita (LV) in classe C con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2. I vertici delle falde sono raggiungibili utilizzando gli appositi punti di Deviazione Caduta (DC) in Classe A1.
Distanza massima tra i pali di ancoraggio della Linea Vita (LV): 15 metri.

TETTO TIPO A TRE FALDE

E) TETTO TIPO A QUATTRO FALDE

Linea standard

Dall’abbaino si accede alla Linea Vita (LV) in classe C con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2. I vertici delle falde sono raggiungibili utilizzando gli appositi punti di Deviazione Caduta (DC) in Classe A1.
Distanza massima tra i pali di ancoraggio della Linea Vita (LV): 15 metri.

TETTO TIPO A QUATTRO FALDE

F) TETTO TIPO A DUE FALDE O COPERTURA PIANA, CON EDIFICI ADIACENTI

Linea standard – edifici adiacenti

Dall’uscita sulla copertura si accede alla Linea Vita (LV) in classe C con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2.
Gli edifici adiacenti hanno la stessa altezza o dislivello limitato e garantiscono continuità, pertanto non occorrono punti di Deviazione Caduta (DC) per raggiungere i vertici della copertura.
Distanza massima tra i pali di ancoraggio della Linea Vita (LV): 15 metri.

TETTO TIPO A DUE FALDE O COPERTURA PIANA, CON EDIFICI ADIACENTI

G) TETTO TIPO A DUE FALDE O COPERTURA PIANA

Protezione con Ancoraggi Fissi

Dall’uscita sulla copertura si accede all’ancoraggio A1 master (A1) con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2.
Gli spostamenti tra gli ancoraggi A1 master avvengono mediante triangolazione con doppio cordino.
I vertici della copertura sono raggiungibili utilizzando gli appositi punti di Deviazione Caduta (DC) in Classe A1.

TETTO TIPO A DUE FALDE O COPERTURA PIANA

I) TETTO TIPO A QUATTRO FALDE

Protezione con Ancoraggi Fissi

Dall’abbaino si accede all’ancoraggio A1 master sul colmo (A1) con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2.
Gli spostamenti tra gli ancoraggi A1 di colmo avvengono mediante triangolazione con doppio cordino.
I vertici delle falde sono raggiungibili utilizzando gli appositi punti di Deviazione Caduta (DC) in Classe A1.

TETTO TIPO A QUATTRO FALDE

L) TETTO TIPO A DUE FALDE O COPERTURA PIANA, CON EDIFICI ADIACENTI

Protezione con Ancoraggi Fissi – edifici adiacenti

Dall’abbaino si accede all’ancoraggio A1 master (A1) con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2.
Gli spostamenti tra gli ancoraggi A1 master avvengono mediante triangolazione con doppio cordino.
Gli edifici adiacenti hanno la stessa altezza o dislivello limitato e garantiscono continuità, pertanto non occorrono punti di Deviazione Caduta (DC) per raggiungere i vertici della copertura.

TETTO TIPO A DUE FALDE O COPERTURA PIANA, CON EDIFICI ADIACENTI

M) TETTO A CINQUE FALDE

Linea standard

Dall’abbaino si accede alla Linea Vita (LV) in classe C con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2. Tutta la copertura è percorribile con le Linee Vita in classe C.
I vertici delle falde sono raggiungibili utilizzando gli appositi punti di Deviazione Caduta (DC) in Classe A1.
Distanza massima tra i pali di ancoraggio della Linea Vita (LV): 15 metri.

TETTO A CINQUE FALDE

N) TETTO A OTTO FALDE

Linea standardi

Dall’abbaino si accede alla Linea Vita (LV) in classe C con un percorso protetto da ancoraggi in classe A1/A2. Tutta la copertura è percorribile con le Linee Vita in classe C.
I vertici delle falde sono raggiungibili utilizzando gli appositi punti di Deviazione Caduta (DC) in Classe A1.
Distanza massima tra i pali di ancoraggio della Linea Vita (LV): 15 metri

TETTO A OTTO FALDE